Ecco la guida completa per migliorare la SEO su un sito WordPress! Questo è l’articolo che tutti stanno sognando, un testo completo ed esaustivo alla portata di tutti per godere di uno strumento eccezionale per migliorare la visibilità e il traffico sul tuo sito, quale? La SEO, appunto! Leggi fino in fondo e non te ne pentirai.

Cos’è la SEO e perché è così importante per WordPress?

La SEO, cioè l’acronimo di “Search Engine Optimization”, è uno strumento fondamentale per migliorare la visibilità di un sito web nei motori di ricerca come Google, Bing e Yahoo, tanto per citarne alcuni, i più noti. Si tratta di un insieme di strategie e tecniche volte a ottimizzare il contenuto e la struttura di un portale, al di là del suo argomento e mission, in modo da apparire più in alto nei risultati di ricerca organica.

La SEO, in particolare, si avvale dell’utilizzo delle parole chiave, le keywords, parole inerenti al tema del sito e che sono le medesime digitale dagli utenti che cercano informazioni sull’argomento. Queste strategie sono fondamentali per ogni portale e per i siti WordPress sono di particolare importanza perché la piattaforma gestisce i contenuti (CMS), i più popolari al mondo.

Inoltre, la flessibilità di WordPress e la vasta gamma di plugin disponibili consentono agli utenti di ottimizzare la SEO, e il proprio sito in toto, in modo relativamente semplice ed efficace anche per i neofiti.

Per il sito WordPress è importante selezionare un numero di keywords adeguate, solitamente se ne consiglia una ogni cento, centocinquanta parole, ma la stessa piattaforma potrà darti suggerimenti in tempo reale così che il tuo testo sia facilmente lavorabile e ottimizzato. Dovrai però sceglierle tu in base al tema trattato e a quello che può interessare l’utente, quindi meglio affidarsi a un portale che te le selezioni per importanza, o chiedere a un professionista del settore.

Non dimenticare però che a volte il fai da te nella SEO può fare più danni che altro, ed è sempre bene affidarsi ad un consulente SEO professionista.

Ricorda però che, oltre all’utilizzo corretto della SEO, in WordPress devi prestare attenzione:

  • alla creazione di contenuti di alta qualità e originali;
  • all’ottimizzazione delle immagini;
  • alla gestione dei collegamenti interni ed esterni;
  • alla velocità di caricamento delle pagine;
  • alla sicurezza del sito e alla compatibilità mobile;
  • all’uso di plugin SEO come Yoast SEO o Rank Math che ne semplifica il processo, fornendoti suggerimenti e controlli diretti sull’ottimizzazione dei contenuti.

Vediamo, di seguito e nel dettaglio, tanti consigli pratici per migliorare la SEO su WordPress e senza stress.

Idee e strumenti per migliorare la SEO WordPress

Migliorare la SEO su un sito WordPress è fondamentale per aumentare la visibilità online e raggiungere un pubblico più ampio. Ecco alcune idee e consigli pratici per ottimizzare il tuo sito in pochissimo tempo e anche se sei alle prime armi.

Ricerca delle parole chiave

WordPress non ti suggerisce le keyword, ma piuttosto ti aiuta a inserirle al meglio e ottimizzare con loro il testo. Tu, invece, devi arrivare pronto alla stesura dei tuoi testi su WordPress, già con le parole chiave in mente, quelle ad hoc per il tuo blog o portale. Quindi, ricorda che alla base di una buona SEO c’è la ricerca accurata delle keywords; utilizza strumenti come Google Keyword Planner o SEMrush, tanto per citarne un paio famosi, per identificare quelle pertinenti al tuo settore. Scegli parole chiave che abbiano un volume di ricerca significativo e siano rilevanti per il tuo contenuto e non trascurare le correlate.

Contenuti di alta qualità

Oltre alla SEO un testo deve essere accurato nella sua stesura, nella grammatica, nell’utilizzo di un lessico agevole all’argomento. Per esempio un testo per ragazzi avrà un linguaggio più simpatico e non scientifico come, invece, può averlo un blog di news a tema astronomia per esperti del settore. Per questo è bene anche individuare un target specifico di utenti, e magari affidarsi a un copywriter (CLICCA QUI), a un ghostwriter o a agenzie specializzare nella relazione di testi per WordPress. I motori di ricerca premiano i contenuti di alta qualità. Scrivi articoli informativi, originali e pertinenti al tuo pubblico. Utilizza titoli accattivanti e struttura il contenuto in paragrafi chiari. Evita il plagio e fornisci informazioni uniche e utili.

Ottimizzazione del titolo e della meta descrizione

L’abbiamo accennato anche prima, relativamente alla SEO e più in particolare all’utilizzo delle parole chiave, è fondamentale ottimizzare il titolo (Title Tag) e la Meta description. Questi sono i primi elementi che gli utenti vedono nei risultati di ricerca, e che notano anche i motori di ricerca come Google, quindi devi assicurati, prima di essere online con un portale finito o con un nuovo testo, che siano accattivanti, che contengano parole chiave rilevanti e che forniscano un’idea chiara del contenuto della pagina. Un esempio di Title Tag? Se vendi caramelle potresti usare frasi del tipo: Caramelle classiche e sugar free, oppure Caramelle per feste di tutti i gusti, e così via.

Utilizza un plugin SEO

Per migliorare la SEO su un sito WordPress non trascurare nemmeno gli aspetti un po’ più tecnici della materia, come il plugin SEO. La stessa piattaforma offre ottimi strumenti relativi e molto efficaci come YoastSEO e RankMath che di fatto semplificano l’ottimizzazione fornendo suggerimenti specifici per ogni pagina e articolo scritta e in tempo reale. Assicurati sempre di configurare correttamente il plugin e di seguirne le indicazioni, piuttosto segui una guida per principianti o fatti dare dritte da un esperto, ne trovi anche online a basso costo che ti seguono in video-chiamata.

Ottimizzazione delle immagini

Oltre a utilizzare immagini inerenti al tema, senza copyright e ad alta risoluzione, ben centrate e posizionate tra i testi del sito, è bene curarne altri dettagli. Sì, le immagini sono una parte importante di molti siti web, quelli creati e gestiti da WordPress compresi, quindi assicurati di ottimizzare le immagini riducendo le dimensioni del file senza comprometterne la qualità. Non solo, utilizza alt text descrittivi per le immagini in modo che siano indicizzate dai motori di ricerca, come? Semplice, usa le keyword di interesse e non trascurare le descrizioni che WordPress ti suggerisce di aggiungere per ogni immagine: anche una didascalia attenta può fare la differenza per motori di ricerca e utenti.